Start-up Innovative

Le start-up innovative sono società che producono servizi o prodotti innovativi ad alto valore tecnologico. Possono spaziare in qualsiasi ambito: digitale, industriale, artigianale, sociale, commerciale, agrario o ad altri settori dell'economia. Per la loro caratteristica innovativa, sono spesso costituite da giovani sotto la soglia dei 35 anni.

Anche se si tratta di iniziative private, come Amministrazione metteremo in campo una serie di azioni che favoriscano la creazione di un humus che permetta la nascita di start-up sul Territorio Puteolano.

Pensiamo, infatti, che si debba favorire il concetto secondo cui necessità e bisogni del territorio vengano risolti da risorse del territorio stesso.
L'Amministrazione potrà così, allo stesso tempo, essere promotrice dello sviluppo di una nuova imprenditorialità giovanile ed arricchire il territorio con nuovi servizi innovativi.

Ci troviamo, infatti, in una situazione in cui le startup innovative hanno difficoltà ad accedere al mercato della Pubblica Amministrazione a causa di vincoli burocratici, mentre le soluzioni tecnologiche offerte da grandi imprese comportano costi estremamente elevati.
Ecco perché è necessario che si attivi una forte spinta per la creazione di una nuova piccola impresa locale, permettendo l'innovazione sia dei territori, sia dei processi interni alla Pubblica Amministrazione.

Il nostro contributo spazierà in diverse azioni:
- avviare un processo di scouting di problemi e fabbisogni tecnologici del Comune;
- fornire spazi di co-working per favorire la creazione di una rete di aziende locali;
- coinvolgere start-up locali nel rafforzamento delle conoscenze e competenze digitali del personale amministrativo;
- rilasciare dati in formato aperto rielaborabili da start-up per fornire servizi ai cittadini;
- favorire l'installazione di sensoristica (dal monitoraggio dell'aria al traffico).

Gli ambiti di intervento sul nostro territorio, per le nascenti start-up, sarebbero quindi numerosi: amministrazione digitale, mobilità, connettività, promozione turistica, innovazione dei servizi offerti ai cittadini, controllo e monitoraggio della spesa pubblica, gestione dei dati territoriali (dal piano urbanistico ai dati catastali), assistenza ad una corretta gestione dei rifiuti, etc.